Carola Frediani

Carola Frediani

Chi sei e di che cosa ti occupi?

Sono una giornalista, mi occupo soprattutto di tecnologia, internet, social media, cultura digitale, hacking. Insieme ad altri colleghi ho cofondato Effecinque.org, una agenzia giornalistica che lavora su temi, linguaggi e formati innovativi, dalle timeline interattive al data journalism, dalle inchieste ai video in motion graphic, dalle infografiche alla gestione di social media e liveblog. Di recente ho scritto un ebook su Anonymous.

Quali strumenti usi per il tuo lavoro?

Più di un computer e di un sistema operativo, ma soprattutto la necessità di avere una connessione e una tastiera sempre con me. Il tablet per leggere i giornali, scaricare al volo libri e provare un po' di app interessanti.

Quale software?

Uso e provo tanti software e protocolli diversi che hanno a che fare con la comunicazione, la chat e la messaggistica. Da Pidgin a Jabber, da Cryptocat a Skype, da XChat ad Adium. Naturalmente non tutti sono sicuri allo stesso modo, ma questo è un altro discorso. Poi ovviamente uso Tor, il software per la navigazione anonima, necessario anche solo per raggiungere certi posti della Rete.

Come miglioreresti quello che usi per lavorare?

Mi piacerebbe uno strumento che rendesse facile, intuitiva ed efficace l'organizzazione del workflow quotidiano e settimanale. Specie quando alcuni lavori non hanno scadenze precise e si protraggono o rimandano facilmente; oppure sono composti da tante indicazioni diverse, modifiche, aggiustamenti: insomma qualcosa che aiuti a tenere traccia di tutto. Finora non ho trovato nulla di soddisfacente.

About